iissVOLTA

Abbiamo provato Infinity, il nuovo servizio di streaming video on demand di Mediaset, la prima e vera risposta italiana a Netflix.

Slideshow Image

Gli accumulatori di energia, detti anche batterie o pile, sono presenti in molti degli apparati alimentati ad energia elettrica che ci circondano e rendono la nostra vita di tutti i giorni un po' migliore. Autonomia, tempo di ricarica, peso e dimensioni sono i fattori critici per lo sviluppo in applicazioni quali i dispositivi portatili come smartphone, tablet e computer portatili. L'evoluzione degli accumulatori sarà particolarmente importante per la diffusione dell'auto elettrica. Segui tutto questo su iissvolta.it, il portale nominato in onore dell'inventore della batteria, il fisico genovese Alessandro Volta. Buona lettura!

La recensione di Mediaset Infinity

Attualmente la piattaforma Infinity offre un parco titoli composto da circa 5.000 prodotti video digitali, che, rispetto alla concorrenza estera, risulta piuttosto esiguo, ma che promette di migliorare di giorno in giorno. Al prezzo di soli 9.99 euro mensili si ha la possibilità di usufruire di tutti i titoli presenti nel catalogo Mediaset. Ciò che differenzia questo tipo di servizio da Sky, o dallo stesso servizio TV di Mediaset Premium, è la possibilità di utilizzare la piattaforma solo quando si vuole, senza vincoli contrattuali. Infatti all'utente è data la possibilità di non rinnovare l'abbonamento mensile se non è più interessato, o se per un periodo non ha intenzione di usare la piattaforma. La prova gratuita del servizio dura due settimane, e in questo periodo di tempo si potranno testare tutte le funzionalità di Infinity, noleggiare film e verificare la bontà della piattaforma digitale. Terminato questo periodo di prova l'utente deciderà se sottoscrivere l'abbonamento mensile, oppure disdire il servizio. Su Infinity si potranno guardare tutti quei film e quelle serie tv già apparse in televisione, non più soggette al periodo di vincolo, che ne vieta la riproduzione, della durata di due anni. Ciò significa che non saranno disponibili le serie televisive di recente produzione e neanche gli ultimi successi cinematografici. Questo fatto potrebbe scoraggiare molti utenti interessati al noleggio via streaming, ma è bene dire che questa limitazione non dipende da Mediaset, ma dalle leggi sui diritti attualmente vigenti in Italia. Abbiamo testato, inoltre, il servizio Premium di Infinity. Il menu appare di facile lettura e di semplice utilizzo anche per i meno esperti. È presente una sezione chiamata My Infinity, in cui l'utente vedrà elencati dei consigli in base ai suoi gusti e agli acquisti recenti. La prima pagina che ci accoglierà una volta effettuato il login sarà quella delle due categorie principali, Fiction e Cinema. Qui si potrà scegliere la categoria di preferenza con annessa lista dei contenuti disponibili, pronti allo streaming. Essendo ancora in una fase di beta testing bisogna precisare che la piattaforma non presenta ancora tutti i 5000 titoli promessi, ma decisamente meno. Cosa normale in questa fase e di cui non bisogna preoccuparsi troppo. Scelto un titolo partirà lo streaming del contenuto in base alla vostra velocità di connessione. La qualità video di diversi titoli è in alta definizione, e dobbiamo ammettere che è davvero piacevole poter finalmente visionare contenuti hd via streaming. Ci sono inoltre diverse opzioni a disposizione, tra cui quella che riguarda la lingua del film, si può infatti scegliere la lingua originale e impostare i sottotitoli in italiano. Parlando del tipo di contenuti disponibili è necessario fare una precisazione. Mediaset Infinity, allo stato attuale, si rivolge soprattutto ai giovani e a chi non ha particolari pretese, tra cui quella di avere sempre disponibili i titoli più recenti. È comunque sicuro che Mediaset renderà più appetibile la sua proposta da qui ai prossimi mesi, quindi al momento non è il caso pretendere livelli alla Netflix, per intenderci. Il servizio sarà disponibile su tablet, smartphone, pc e mac, oltre che su decoder e console.